Madonna delle Galline

Si dice che le galline più belle di Pagani ogni domenica dopo Pasqua raggiungano volontariamente il Santuario di via Striani al centro della città, è così che ha inizio la Festa della Madonna delle Galline. La statua lignea circondata da pavoni, uccelli e dalle fedeli galline viene portata in processione per le strade principali colorate dalle coperte di raso appese ai balconi. Musica e balli, tra cui primeggia la tammurriata, e striscioline colorate tipo coriandoli accompagnano il rituale. I devoti onorano la loro madonna con altarini ed edicole votive allestiti per l’occasione. Nel 1500 alcune galline, razzolando, ritrovarono una tavoletta di legno su cui era raffigurata la Madonna del Carmine. La guarigione di uno storpio e altri numerosi miracoli ne accrebbero la devozione al punto che nel 1610 le fu dedicata una chiesa, successivamente elevata a santuario mariano. La facciata barocca è adornata da colonne, decorazioni e due statue allegoriche. Il portale accoglie un bassorilievo della madonna del Carmelo. L’interno, ricco di opere del ‘ 700, è composto da tre cappelle, nella terza troneggia la statua lignea della Madonna delle Galline. Di grande pregio il cassettonato ligneo del soffitto.

Pagani
28/4/14

32 images | slideshow

loading